info@stilef.it

Cartone per imballaggi, istruzioni per l’uso

Cartone per imballaggi, istruzioni per l’uso

by Editori terenziconcept |18 dicembre 2018 | Blog

Aver acquistato il miglior cartone per imballaggi presente sul mercato non vi sarà molto utile se non sapete come utilizzarlo al meglio.

Come brevemente accennato nel post precedente, per spedire un prodotto senza che questo si danneggi, non è sufficiente buttarlo dentro una scatola e chiudere il tutto con noncuranza.

Vediamo subito come imballare un prodotto  al meglio e assicurarne la corretta spedizione.

Scegliamo il cartone per imballaggi

Per quanto concerne il materiale, la regola da rispettare è: onda doppia per gli articoli più pesanti, onda singola per quelli più leggeri.

Se avete dei dubbi sulla tipologia di cartone da utilizzare, confrontate i costi della spedizione tenendo conto della differenza di peso. nel caso il rincaro per l’utilizzo di materiale pesante non fosse indicativo, allora andate sul sicuro e optate per un cartone per imballaggi ad onda doppia.

Confezioniamo l’imballo

Gli spazi vuoti all’interno dell’imballaggio sono il pericolo più grande per il prodotto. Per riempirli è possibile utilizzare il pluriball, il foam od il polistirolo. Sono tutte soluzioni valide e poco dispendiose, tuttavia se la merce che volete spedire non ha particolari esigenze di protezione, potreste valutare di fissarla alla parete interna della scatola con del nastro adesivo. Questa soluzione può essere applicata solo in casi particolari, ma permette di ridurre notevolmente i costi legati al peso dell’imballo.

La chiusura del pacco

Ora che la scatola è pronta, è tempo di pensare alla chiusura.

Perché il pacco passi senza problemi i controlli postali e non si apra durante la movimentazione, è fondamentale coprire ogni fessura con del buon nastro adesivo. Se spedite utilizzando delle scatole americane, rinforzate con attenzione le ante senza lasciare neppure il più piccolo spiraglio da cui potrebbe entrare dell’acqua.

Mai dimenticare le etichette

Una volta che il pacco è pronto, non resta che aggiungere le etichette necessarie. ALTO e FRAGILE sono le più diffuse, ma ne esistono anche per definire i pacchi con spedizione urgente (utili solo se il vostro corriere esegue consegne rapide), etichette che definiscono il punto in cui dev’essere aperto il pacco e altre per i prodotti dalle esigenze particolati, come quelli che non sopportano gli sbalzi di temperatura.

Per ulteriori informazioni, come sempre, vi ricordiamo che potete sempre contattarci. Lo staff di Stilef, Scatolificio della Romagna, sarà a vostra completa disposizione.

contatti

Share this post: