info@stilef.it

Materiali da imballaggio, tra innovazione e rispetto per l’ambiente

é importante valutare qualunque materiale da imballaggio

Materiali da imballaggio, tra innovazione e rispetto per l’ambiente

by Editori terenziconcept |2 luglio 2018 | Blog

Con materiali da imballaggio intendiamo una serie di prodotti volti a contenere o ad assicurare un trasporto di merci dal produttore al consumatore, garantendone la protezione e il contenimento ottimali.

Oggi più che mai, per coprire le distanze tra l’azienda produttrice e l’utilizzatore, gli imballaggi devono essere ad hoc rispetto al tipo merceologico trasportato. L’imballaggio, anche detto“packaging”, non è più solo legato all’aspetto protettivo, ma diventa un vero e proprio prodotto di design che enfatizza la qualità della merce e ne migliora la performance generale (talvolta è anche legato al riconoscimento di un prodotto). Oltre all’aspetto estetico, diventa sempre più rilevante la normativa ecologica, volta a salvaguardare l’ambiente attraverso il rispetto di leggi. I materiali degli imballaggi devono infatti essere facilmente riciclabili e utilizzati nella minor quantità possibile.

Tipologie di materiale da imballaggio

È possibile individuare tre tipologie di imballaggi in base alla funzione coperta:

L’imballaggio primario è un rivestimento dedicato ad un singolo prodotto che può essere direttamente venduto, quello secondario che contiene diverse unità di prodotto e l’imballaggio terziario che facilita il trasporto di unità multiple.

I materiali riempitivi sono ottimali per garantire la stabilità dei prodotti durante il trasporto, ovvero per far sì che il prodotto rimanga immobile e non si rovini. Abbiamo poi nastrature e sigilli che garantiscono la chiusura dei pacchi e la non dispersione, carta e cartoni da imballaggio, cuscini, scatole, protezioni anticorrosive e tanto altro. L’imballaggio può essere utilizzato per vari tipi di prodotto, deve quindi adattarsi al tipo di materiale con cui viene a contatto; ad esempio, la linea di imballaggi alimentari ha l’obiettivo di preservare la qualità dell’alimento quindi sarà costituito di materiali non nocivi, mentre gli imballaggi di prodotti industriali devono far si che prodotti delicati e di dimensioni variabili non subiscano danni durante il trasporto.

tra i vari materiali da imballaggio, il cartone è il più flessibile

Nessun materiale da imballaggio permette la flessibilità produttiva del cartone.

Stilef realizza imballi nel pieno rispetto dell’ambiente

Stilef garantisce l’alta qualità, la precisione nella consegna, puntualità e risparmio, unendo una tecnologia innovativa al passo coi tempi, con il rispetto dell’ambiente. L’azienda ha infatti ottenuto la certificazione Comieco per l’uso di materiali riciclabili e la certificazione FSC che ne attesta il rispetto degli standard ambientali e sociali. Il cartone ondulato è un ottimo esempio di qualità, innovazione e rispetto dell’ambiente; questo cartone infatti, pur essendo leggero, riesce ad assorbire gli urti e si rende quindi adatto al trasporto di materiali quali legno o plastiche, oltre al fatto di essere riciclabile al 100% tanto da essere preferibile alla plastica.

contatti

Share this post: